Un quadro, qualche libro e tante storie

Share Art!

Se “fare esperienza dell’arte” è la parola d’ordine attorno alla quale vengono sistematicamente progettate e articolate le diverse proposte di attività laboratoriali che l’Accademia SantaGiulia rivolge a bambini, ragazzi e giovani delle varie scuole, non si può certo derogare da questo principio quando si tratta di ipotizzare attività dedicate ai piccoli della scuola dell’infanzia.

E così per consentire ai bambini di cinque anni, della scuola Santa Paola E. Cerioli di Orzinuovi, di fare esperienza dell’arte, si sono nuovamente unite, come è già successo negli scorsi anni, le forze dei docenti e degli studenti dei corsi di Didattica museale e di Pedagogia e didattica dell’arte, del triennio di Didattica dell’Arte per i musei dell’Hdemia SantaGiulia. Coordinati dalla prof.ssa Elena Ragni e dal Prof. Angelo Vigo, gli studenti hanno progettato un complesso percorso didattico avente come perno la pala d’altare di un maestro veneto XVIII secolo, presente nel Santuario della Madonna dell’Oglio a Orzinuovi e raffigurante l’Educazione di Maria.

Angelo Vigo prepara i bambini ad affrontare il laboratorio

La pala raffigura Maria intenta a leggere un libro, con a fianco Sant’Anna e San Gioacchino, intenti ad ascoltarla. L’attività è quindi iniziata con un racconto fatto ai bambi e proposto degli studenti del primo anno del corso di Didattica museale. A più voci, gli studenti hanno narrato una storia con protagonista una bambina che ama ascoltare i racconti che i genitori le propongono leggendo tanti libri illustrati. Alla fine del racconto, la piccola protagonista, affascinata dalle storie e dai personaggi dei racconti, decide di diventare a sua volta “narratrice” e lettrice di storie.

Le studentesse di Didattica raccontano la Soria ai bambini

Sulla scia di questo racconto, con la sua ormai proverbiale abilità narrativa, la prof. Ragni ha illustrato la pala d’altare ai bambini, accompagnandoli nella scoperta di tanti curiosi particolari presenti nel dipinto.

Terminata questa fase introduttiva, è iniziata la vera e propria attività laboratoriale, coordinata dal prof. Vigo. A fianco della riproduzione in grandi dimensioni della pala, sono stati predisposti degli spazi di pari dimensioni, pronti ad ospitare uno o più disegni dei bambini, in modo da trasformare la pala in un trittico.

Le studentesse al lavoro con i bambini
La Prof.ssa Elena Ragni al lavoro con i bambini
Le studentesse al lavoro con i bambini
Le studentesse al lavoro con i bambini

E così è stato. Due disegni dei bambini sono stati ingranditi a riprodotti a fianco della pala. Nel frattempo, i bambini hanno costruito tanti piccoli libri inventando tante originalissime storie da raccontare ai loro genitori.
I piccoli libri realizzati dai bambini, opportunamente disposti nello spazio intorno al trittico, si sono trasformati negli elementi di in una semplice installazione dedicata i libri e alla lettura.

Ingrandimento dei disegni dei bambini
Al lavoro per finire l’opera

Come sempre, l’intervento è terminato con una “visita guidata” all’installazione da parte dei bambini delle altre sezioni e delle prime classi di scuola primaria, nonché, ovviamente, da parte dei genitori dei piccoli autori che, per una volta, si sono divertiti a fare da ciceroni e ad offrire a tutti corrette e complete spiegazioni del loro lavoro.

Prof. Angelo Vigo

Guarda l’album su Facebook

Share Art!

0 comments on “Un quadro, qualche libro e tante storieAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *