La mia esperienza in Accademia da docente del corso di Creative Web Specialist

Pubblicato da Hdemia SantaGiulia il

Share Art!

Creative Web Specialist

La formazione ha sempre fatto parte della mia vita lavorativa.
Fin dai miei primi esperimenti con HTML e CSS circa 15 anni fa, cercavo di trasmettere i concetti che imparavo agli amici più cari.
Dopo un periodo di gavetta in qualità di Junior, ho lavorato come Lead Developer in alcune web agency nelle quali, tra le altre attività, avevo il compito di formare i componenti del team.
Parallelamente ho tenuto alcuni talk e mi sono attivato, con il supporto di WEBdeBS, per portare il CoderDojo a Brescia.
Attualmente ricopro il ruolo di Head of Technology in Gummy Industries.

Logo di Gummy Industies
Logo di Gummy Industies

Come è iniziata questa esperienza

Quando, nel 2011, mi è stato proposto di entrare a fare parte del team di docenti del corso di laurea Creative Web Specialist, ho pensato subito che sarebbe stata l’occasione perfetta per consolidare il mio percorso.

Del progetto mi ha innanzitutto colpito moltissimo il fatto che gli insegnanti fossero tutti professionisti attivi nel proprio ambito lavorativo. Il corso che mi è stato affidato, Tecniche di Animazione Digitale I, è in co-docenza con Sandro Paganotti, stimatissimo collega, con il quale ho condiviso fin da subito visione e obiettivi.

In secondo luogo sono stato incuriosito dal fatto che un corso web-oriented si tenesse in un’Accademia di Belle Arti.
Può sembrare banale, ma l’arte che si respira in sede, camminando per i corridoi o salendo le scale nelle quali sono esposte le opere dei ragazzi, è estremamente piacevole, cosa che non capita se si passeggia per la facoltà di Ingegneria Informatica.

Il primo anno di docenza si è rivelato un test per entrambe le parti, sia per gli studenti sia per i docenti. Io credo sia andata piuttosto bene e gli esami dei ragazzi lo hanno dimostrato. Al termine dell’anno scolastico, i ragazzi erano in grado di costruire il gioco del tris in HTML5, CSS3 e JavaScript.

Il secondo anno sta per concludersi e penso che quest’esperienza sia stata in qualche modo più completa, in quanto i ragazzi si sono presentati con basi più solide e conoscenze più omogenee, il che ci ha permesso di affrontare temi edge, che ritengo essere il plus del nostro corso.
In particolare, il progetto finale dell’AA 2013/2014 è decisamente stimolante: abbiamo chiesto agli studenti di riprogettare la parte front-end di una applicazione.

Quali sono gli obbiettivi?

Il mio goal è diffondere tra i ragazzi l’amore per il web, proponendo casi d’uso concreti e cercando sempre un parallelo tra gli argomenti trattati e il mondo reale, in modo da colmare, almeno in parte, il gap che troppo spesso si crea tra università e vita lavorativa.

Nel prossimo futuro mi piacerebbe dedicare sempre più ore alla formazione, ovviamente mantenendo attivo il rapporto con clienti e colleghi, perché penso che proprio questo sia il valore aggiunto che posso trasmettere ai ragazzi. 

Se avessi 22 anni e dovessi decidere a quale corso iscrivermi, non avrei dubbi sullo scegliere un corso nel quale i docenti hanno pochi anni più di me e sono attivi nel lavoro e nella community.

Vi aspettiamo!

Gli studenti dell'AA 2013/2014 sono venuti a trovarmi in ufficio.
Gli studenti dell’AA 2013/2014 sono venuti a trovarmi in ufficio.

Prof Michele Bertoli
Docente di Tecniche dell’animazione digitale (3D animation) all’Accademia SantaGiulia
e Head of Technology in Gummy Industries


0 commenti

Lascia un commento